Indietro
22 Giugno 2017
18:30 21:00

Pubblicato giugno 22, 2017 da Microsoft House

Conversazioni Estere - è tornata di moda l'Europa?

Emmanuel Macron vince in Francia avvolgendosi nella bandiera europea e cantando l’Inno alla gioia prima della Marsigliese. La Brexit perde terreno nel Regno Unito, mentre i politici che la maneggiano (maldestramente) sono sempre più impopolari. In un anno tra Parigi e Londra si sono invertiti i rapporti di forza, le ambizioni e persino i sogni: non sarà mica tornata di moda l’Europa?

È la prima domanda di “Conversazioni Estere”, un ciclo di incontri organizzato dal Corriere della Sera in collaborazione con Il Foglio, Fondazione Oasis, Radio Popolare e Studio, e ospitato da Microsoft House. Dietro gli eventi, che porteranno fino al premio Cutuli di novembre, un gruppo di giornaliste che hanno ideato un viaggio in giro per il mondo in cui a ogni tappa si percorreranno idealmente i chilometri tra due capitali per spiegare cosa sta accadendo in quella parte del globo, con i loro occhi e quelli dei loro ospiti.

Per il primo appuntamento sul palco con Marilisa Palumbo del Corriere e Paola Peduzzi del Foglio, ci saranno Raphaël Glucksmann, saggista e consulente francese il cui ultimo libro, Notre France, sfata il mito del sovranismo raccontando le radici cosmopolite dei nostri vicini, e Caterina Avanza, un’italiana nel team di Macron, che in prima persona porterà il pubblico dentro la costruzione di un partito e di un leader che nell’arco di pochissimi mesi ha creato una leadership che ora tutti tentano di emulare. In collegamento da Londra ci sarà Alastair Campbell, celeberrimo spin doctor di Tony Blair, che ci parlerà dei destini della sinistra e della Brexit; da Bruxelles parlerà Matthew Kaminski, direttore di Politico Europe, il quotidiano online indispensabile per comprendere i sussulti europei. Alla chiacchierata seguirà un aperitivo.

La prossima tappa a fine settembre collegherà Washington e Mosca con un’altra domanda: ma non era meglio la Guerra fredda?


Altri eventi in programma